ORTIGIA FILM FESTIVAL 2024

Tra i primi ospiti in arrivo Nino Frassica che si racconta tra cinema e televisione in un incontro con Steve Della Casa previsto domenica 7 luglio alle 21:40 in Arena Logoteta. A seguire, alle 22:30, in omaggio a Camilleri Alessio Vassallo dialogherà, sempre con Steve Della Casa, sui luoghi e sul cinema di Camilleri nell’incontro dal titolo 100 anni della Sicilia e di Camilleri.
Ad aprire il Festival sabato 6 luglio, l’inaugurazione della mostra fotografica “Omaggio a Marcello – l’uomo Marcello, l’attore Mastroianni e le immagini dei film girati in Sicilia” a cura di Daniele Luxardo, Presidente del comitato “Mastroianni 100” per i cento anni dalla nascita, e allestita presso l’Ortea Palace Hotel di Siracusa da Roberto Gallo, tra i fondatori di Ortigia Film Festival. Marcello Mastroianni sarà anche il protagonista, domenica 7 luglio alle 22:00 in Arena Logoteta, della proiezione speciale de Il Bell’Antonio di Mauro Bolognini nella versione restaurata, grazie a una collaborazione iniziata quest’anno con il Centro Sperimentale di Cinematografia Cineteca Nazionale, di cui Steve Della Casa è conservatore e di cui si farà portavoce durante il festival. Un’edizione del festival che si annuncia ricca di novità a cominciare dalle venues che quest’anno il festival si sdoppia e diventa diffuso. Saranno due gli appuntamenti della XVI edizione: dal 6 al 13 luglio a Ortigia, nel centro storico di Siracusa; dal 31 luglio al 2 agosto ad Avola. Il festival internazionale di cinema della città di Siracusa, fondato da Lisa Romano e da lei diretto con Paola Poli. Oltre 40 i titoli tra concorso e fuori concorso, di cui 2 anteprime internazionali, 7 anteprime nazionali e 12 anteprime regionali. Tema di questa edizione “Il corpo violato” per riflettere su una narrazione nuova legata alle tematiche di genere e alle sue molteplici accezioni e declinazioni. Sempre domenica 7 luglio in Arena Logoteta, alle ore 21:00, per Cinema Women, l’anteprima nazionale di Moi Aussi di Judith Godrèche, dopo la presentazione al festival di Cannes. Il film denuncia che ha girato con centinaia di vittime di abusi e violenze. Questa importante anteprima, fortemente voluta dalle due direttrici, “vuole continuare un flusso, un dialogo, un uscire dal silenzio iniziato proprio durante il Festival di Cannes, e unire tutte le donne e gli uomini in un racconto non vittimistico e non riduttivo sul corpo violato e sull’importanza di una narrazione nuova e propositiva intorno alle tematiche di genere”. L’anteprima nasce dalla collaborazione con Women in Film, Television & Media Italia rappresentata da Annalisa Calvi.

Gli altri titoli della sezione Cinema Women sono: lunedì 8 luglio alle 22:30 in Arena Minerva, Il Coraggio di Blanche di Valérie Donzelli, presentato in associazione con la Fondazione Una Nessuna Centomila; martedì 9 luglio alle 23:00 in Area Minerva, Rosalie di Stéphanie Di Giusto con Nadia Tereskiewic; mercoledì 10 luglio alle 21:00 in Arena Logoteta, Corpo Unico di Mia Benedetta; giovedì 11 luglio alle ore 21:00 in Arena Logoteta, Assunta di Luana Rondinelli con Donatella Finocchiaro, presente al festival; venerdì 12 luglio alle 23:00 in Arena Minerva, Foutu Cormoran di Ines Clivio.

Proprio per portare avanti con sempre crescente convinzione le tematiche di genere e la ricerca di un’uguaglianza reale e non solo formale, il festival ha deciso di non avere una madrina. Non ci sarà un solo corpo femminile a rappresentare OFF16 e il suo messaggio portante, ma tanti, di donne e di uomini, con gli artisti che si alterneranno sul palco, ciascuno con il suo personale pensiero e il suo omaggio. Un festival che si preannuncia ricco e articolato nella selezione delle opere, e attento alle tematiche sociali presenti tra i titoli dei lungometraggi e dei documentari in concorso. Si conferma anche quest’anno uno sguardo rivolto al femminile con la sezione Cinema Women che presenta titoli internazionali di grande attualità. Da non dimenticare la vocazione green del festival con una sezione rivolta all’ambiente. Tre le sezioni competitive: il Concorso Lungometraggi opere prime e seconde italiane, il Concorso Documentari e il Concorso Internazionale Cortometraggi. Presidente di Giuria del Concorso Lungometraggi è Roberta Torre con lei Michela Andreozzi e Cristiana Paternò. A moderare le serate del festival: Steve Della Casa, Gianni Canova e Claudia Catalli.

Cinque i Lungometraggi in concorso. Lunedì 8 luglio alle 21:00, sarà presentato, in anteprima regionale, Non Riattaccare di Manfredi Lucibello con Barbara Ronchi e Claudio Santamaria. Barbara Ronchi sarà presente al festival con il regista.
Martedì 9 luglio alle 21:00 sarà la volta di Zamora, alla presenza di Neri Marcoré, che firma la sua opera prima di cui è anche interprete con Alberto Paradossi, Marta Gastini, Giovanni Storti e Antonio Catania.
Mercoledì 10 luglio alle 21:00, Io e il secco, opera prima di Gianluca Santoni, incontra il pubblico l’interprete Andrea Lattanzi.
Giovedì 11 luglio alle 21:00, Desiré, opera prima di Mario Vezza con, tra gli altri, Nassiratou Zanre, Enrico Lo Verso, Diego Sommaripa e Annachiara Canario. Alla presenza di Mario Vezza, dei produttori Antonio Acampora, Armando Ciotola e Giovanni Di Palma, dello sceneggiatore Fabrizio Nardi e degli interpreti Enrico Lo Verso, Nassiratou Zanre, Brunella Cacciuni, Tonia De Micco e Annachiara Canario.
Venerdì 12 luglio alle 21:00, per i film in concorso Palazzina Laf, opera prima diretta e interpretata da Michele Riondino con Elio Germano, Vanessa Scalera, Domenico Fortunato. A presentare il film al festival Michele Riondino.

Tutte le proiezioni del Concorso Lungometraggi opere prime e seconde saranno replicate il giorno successivo all’Arena Odeon di Avola. Il pubblico potrà votare il proprio film preferito sia a Ortigia che ad Avola e assegnare così Il premio del pubblico. Tra gli eventi speciali, sabato 13 luglio, alle 18:30 al Museo del Cinema “Remo Romeo”, Vinicio Marchioni presenta il libro Tre Notti (Rizzoli, 2024). Alle 21:30 in Arena Minerva, Il Cinema secondo Noemi, la cantante racconta film, generi e registi preferiti. Una passione per il cinema nata da bambina fino agli anni dell’università e coltivata anche tramite le colonne sonore. Modera l’incontro Gianni Canova, storico e critico del cinema.

In giuria per il Concorso documentari gli allievi del CSC – Centro Sperimentale di Cinematografia di Palermo guidati dalla direttrice artistica, la regista Costanza Quatriglio e dalla scrittrice Alli Traina. Quattro i documentari in concorso. Al via lunedì 8 luglio con l’anteprima regionale di Stray Bodies di Elina Psykou alle 22:00 in Arena Logoteta. Martedì 9 luglio, alle 21:00 in Arena Logoteta, sarà la volta di L’Avamposto di Edoardo Morabito. Mercoledì 10 luglio, alle 21.30 in Arena Logoteta, l’anteprima regionale de Il piano segreto di Ruben Monterosso e Federico Savonitto che saranno presenti insieme al produttore Pierfrancesco Li Donni.
Venerdì 12 luglio alle 22:00 in Arena Logoteta, l’anteprima regionale di Un carnevale dei pazzi, dei sedotti, degli abbandonati di Filippo D’Angelo e Mauro Ermanno Giovanardi che incontrerà il pubblico presente e, al termine della proiezione, sarà intervistato, accompagnato da Andrea Romano alla chitarra, da Gloria Vicentini.

Oltre al Bell’Antonio di Mauro Bolognini, saranno sette le proiezioni speciali fuori concorso. Martedì 9 luglio alle 22:30, Fertile di Alessandro Quadretti in Arena Logoteta. Mercoledì 10 luglio alle 23:00 in Arena Minerva, Ortigia Film Festival vuole ricordare l’amico e grande autore Andrea Purgatori, che ne aveva firmato la sceneggiatura, con la proiezione de Il Muro di Gomma, il capolavoro di Marco Risi sulla strage di Ustica. A presentare il film il produttore Maurizio Tedesco e Victoria Purgatori.
Giovedì 11 luglio alle 21:20 in Arena Logoteta sarà la volta di Triangle di Costanza Quatriglio che incontra il pubblico e racconterà il lavoro di Letizia Caudullo. Sempre giovedì 11 luglio ma alle 23:00, in Arena Minerva, Mi fanno male i capelli di Roberta Torre che incontrerà il pubblico del festival.
Venerdì 12 luglio, alle 23:00, l’anteprima regionale di Profondo Argento di Steve Della Casa e Giancarlo Rolandi alla presenza del produttore Maurizio Tedesco e del direttore di Rai Doc Fabrizio Zappi.

Dal 7 al 13 luglio in Arena Minerva, in collaborazione con Archivio I.N.D.A. e Archivio Luce, Centodieci frame di cinegiornale I.N.D.A., pillole di cinegiornali che raccontano 110 anni di rappresentazioni classiche al teatro greco di Siracusa.

Per il Concorso Internazionale Cortometraggi a presiedere la Giuria sarà il drammaturgo e attore Vincenzo Pirrotta insieme alle attrici Selene Caramazza e Giorgia Gambuzza. Dodici i Cortometraggi in concorso, che spaziano tra generi e tematiche, tra i titoli un’anteprima internazionale, cinque anteprime nazionali e sei regionali.
La vita magra di Francesca Giuffrida, con Rita Abela è il corto in anteprima internazionale.
The Wolf and the Cat di Jean-Sébastien Bernard, Queen Size di Avril Besson, 21 Days di Felipe Franco, Internal Abyss di Hélena Antonio, Give di Kenia Gillespie, le anteprime nazionali.
Daisy Bullet di Simone Russo, Mignolo di Gianluca Granocchia, Coupon. Il film della felicità di Agostino Ferrente, Game Interrupted di Ilayda Iseri, Maieti di N.A.B.A, Actos por Partes di Sergio Milàn sono le anteprime regionali.

Sette le proiezioni per la sezione La Voce del Mare in collaborazione con l’Area Marina Protetta Plemmirio. Tutte le proiezioni della sezione si terranno nella sala Ferruzza Romano. Si parte Martedì 9 luglio alle 21:00 con l’anteprima internazionale de I Pionieri dell’archeologia subacquea di Emanuela Gargallo. L’avventurosa nascita dell’Istituto Mediterraneo di Archeologia Subacquea a Siracusa. A seguire, alle 21:15, Nobili Golden Moon di Mariagrazia Contorno. Mercoledì 10 luglio alle 21:00 MO.PA – Occhio ai ricci di Paola Gianguzza. A seguire, alle 21:20, 2100 – There is no time to waste di Fabrizio Antonioli. Alle 22:30, in anteprima regionale, Il Mare nascosto di Luca Calvetta.
Giovedì 11 luglio, alle 21.00 The interview at the Sea di Ludovico Ferro. A seguire, alle 22.40, Era scritto sul mare di Giuliana Gamba.
OFF16 è anche innovazione tecnologica, in collaborazione con L’Area Marina protetta del Plemmirio farà vivere al pubblico un’esperienza di Realtà Immersiva nei fondali marini del territorio siracusano: La Stanza del Mare.

Ai titoli si aggiunge una nuova sezione non competitiva, OFF Scuola, per dare visibilità alle produzioni e ai progetti cinematografici delle scuole del territorio e non solo. Martedì 9 luglio, nella sala Ferruzza Romano dell’Area Marina Protetta del Plemmirio, sarà proiettato Corbino, 100 anni di storia. Mercoledì 10 luglio, La Campana – Istituto Gagini, di Miriam Rizzo. Giovedì 11 luglio, L’Avenir – ESCAC, di Santiago Ràfales Barberàn. Sabato 13 luglio, in Arena Logoteta, Strings (Young Film Academy).

Dal 31 luglio al 2 agosto Ortigia Film Festival si trasferisce nel borgo marinaro della città di Avola dove presenterà la sezione non competitiva Cinema & Arte.
Lo “Sdra-IN” di Ortigia Film Festival prevede un’arena realizzata sulla spiaggia e il pubblico che potrà seguire le proiezioni comodamente seduto su sedie a sdraio.

Si parte il 31 luglio alle 20:45 con Rosa Cunta e Canta, con Donatella Finocchiaro e alla chitarra Vincenzo Ganci. “Rosa cunta e canta” è la storia della cantautrice Rosa Balistreri. A seguire La nostra Raffaella di Emanuela Imparato. Giovedì 1 agosto alle 21:15 sarà la volta di Il Mio posto e qui di Cristiano Bortone e Daniela Porto. A seguire degli stessi registi, Sicilian God. Chiude la sezione, venerdì 2 agosto, Gloria di Margherita Vicario.

Pubblicato da redazione