Crea sito

“Proiezioni sociali – la diversità va in scena” – 29 e 30 ottobre 2020

 

Il progetto “Proiezioni sociali: la diversità va in scena” intende, attraverso la cultura cinematografica, affrontare il razzismo da un punto di vista più ampio di diseguaglianza sociale. Sono previste due mezze giornate di formazione/informazione con la proiezione in ciascuna di un film sul tema della discriminazione razziale. Le attività di apprendimento e riflessione sono volte a favorire l’accrescimento della propria capacità di “leggere” il passato e il presente con spirito critico e maggiore consapevolezza per affrontare situazioni future di gestione delle differenze in modo corretto, superando i pregiudizi. Sarà realizzato un dibattito tra esperti in materia ed un “laboratorio cinematografico” che possa fornire ai partecipanti gli strumenti per preparare un elaborato multimediale sulla tematica trattata. Gli elaborati realizzati saranno valutati da una commissione e i migliori verranno proiettati al termine della seconda giornata.

Giovedì 29/10 | Ore 9.30
Apre la Rassegna Cinematografica il corto dal titolo MEMORY ISLAND,della durata di 8 minuti, del famoso regista Roberto Leoni su una vicenda che vide la deportazione di cittadini romani di religione ebraica da parte di nazisti, dall’Isola Tiberina. Lo stesso giorno sarà proiettato il capolavoro sul tema del razzismo verso gente di colore, GREEN BOOK (2018), di Peter Farrelly  Golden Globe 2019 Miglior Film musical/commedia, Miglior sceneggiatura, Miglior attore non protagonista (Mahershala Ali). Il film era candidato anche per: Miglior Regista, Miglior Attore (Viggo Mortensen).  Oscar 2019 per: Miglior film, Miglior sceneggiatura originale, Miglior attore non protagonista (Mahershala Ali). Era candidato anche per: Miglior attore protagonista, Miglior Montaggio.
Seguirà dibattito condotto da un critico cinematografico membro del Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani, ed animato da esperti.
È previsto inoltre un laboratorio di multimedialità, per la compilazione un “testo” composto da immagini / audio: un video-filmato, di modo che i partecipanti possano creare dei contenuti da proiettare nella seconda giornata (sul tema sempre dell’uguaglianza sociale).

Venerdì 30/10 | Ore 9.30
La rassegna continuerà con la proiezione dell’ultimo capolavoro di Roman Polanski,
L’UFFICIALE E LA SPIA – J’ACCUSE (2019)
– Leone d’argento – Gran premio della giuria, Premio Fipresci, Premio Green Drop, Premio di critica sociale “Sorriso diverso” | Associazione Studentesca UCL (l’Università Cerca Lavoro) alla 76ª Mostra internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia (2019). Sul celebre “Affaire Dreyfus”, uno degli esempi storicamente più noti e gravi di discriminazione di un integerrimo ufficiale solo perché era di religione ebraica. Seguirà dibattito ed approfondimenti con esperti.

Pubblicato da redazione