Crea sito

TEATRO 7 LA NUOVA STAGIONE

Nuova stagione al Teatro7, da ormai più di venti anni realtà romana cult per gli amanti della
comicità di qualità. Sotto la direzione artistica di Michele La Ginestra nasce un nuovo cartellone di spettacoli nei quali, come da tradizione, la commedia d’intrattenimento gioca un ruolo fondamentale, unitamente ad alcune proposte che aggiungono l’ingrediente del contenuto emotivo alla collaudata ricetta dell’umorismo. I volti noti al grande pubblico si alternano con giovani talenti della recitazione, grazie all’attenzione continua del direttore artistico verso le nuove leve. Sono davvero tanti i professionisti di successo, tra affezionati al Teatro 7 e debutti assoluti: oltre, ovviamente, al padrone di casa Michele La Ginestra, troviamo Pino Insegno e Alessia Navarro, insieme in una imperdibile commedia romantica, Massimo Wertmuller e Rodolfo Laganà, che dividono il palco cimentandosi in una commedia di Stefano Reali, Gabriele Pignotta alla sua seconda partecipazione consecutiva, le immancabili Stremate, ovvero Federica Cifola, Beatrice Fazi e Giulia Ricciardi, Marco Zadra e Sergio Zecca, altre due presenze irrinunciabili, così come Perrozzi & Salvatori di nuovo affiancati da Ketty Roselli; continuando a scorrere il cartellone risaltano le presenze di Patrizio Cigliano, Marco Morandi, Matteo Vacca, Maurizio Di Carmine, Morgana Giovannetti, Ludovica Di Donato, Valeria Sandulli, Francesca Milani e Francesca Baragli oltre ad alcuni attori molto apprezzati dal pubblico del Teatro 7, come Tiko Rossi Vairo, Giancarlo Porcari e Alessandro Frittella; impossibile non citare poi gli straordinari Bugiardini che portano nuove folli improvvisazioni in apertura di stagione e le valide proposte di Francesco Stella, Giuliano Calandra e della Compagnia Diciannoveeventi.
Proseguono inoltre gli appuntamenti del sabato pomeriggio con gli spettacoli per bambini, progetto
al quale il Teatro 7 dedica sempre grande attenzione, selezionando compagnie ed attori che
possano accompagnare i piccoli spettatori dentro la magia del teatro. Altra realtà ormai collaudata è quella dei laboratori teatrali che, sotto la direzione di Sergio Zecca, sono diventati negli anni un punto di riferimento per appassionati di ogni livello e di ogni età. Ma da sempre Teatro 7 è sinonimo di solidarietà, attraverso la propria Onlus ma anche in collaborazione con diverse realtà benefiche, alla quali destina gli incassi di alcune repliche tra gli spettacoli in cartellone.

25 settembre – 30 settembre 2018
I Bugiardini
BLUE – il musical completamente improvvisato
A grande richiesta, dopo il successo straripante delle due precedenti stagioni, tornano i
Bugiardini. Del resto B.L.U.E. è uno spettacolo di spontaneità e comicità ogni sera diverso.
Essendo contemporaneamente attori, cantanti, compositori e ballerini, questi straordinari
artisti improvvisano ogni volta un musical inedito a partire dal titolo fornito dal pubblico.
Musica, parole, coreografie, storie, personaggi… tutto creato sul momento, per rendere ogni
replica unica ed irripetibile.

2 – 7 ottobre 2018
CHI MUORE SI RIVEDE
di Francesco Stella
con: Francesco Stella e Giuliano Calandra
supervisione artistica: Nicola Pistoia
Due colleghi, ma anche due amici e, soprattutto, due impresari di onoranze funebri. Due
“becchini”, insomma. Pedalando tra sagrati di chiese, storici cimiteri e paesini sperduti
Daniele e Nicola competono a raffiche di battute in un duello comico continuo e senza
tregua in cui alla risata s’alterna, improvvisa, l’emozione. Proprio come ad una salita segue
una discesa: una competizione epica come tra Coppi e Bartali, amici ed eterni rivali. Come
tra la Vita e la Morte, con cui i due si confrontano ogni giorno.

9 – 21 ottobre 2018
Pino Insegno e Alessia Navarro
IMPARARE AD AMARSI
di Palmade e Robin
regia: Siddhartha Prestinari
Una storia d’amore come tante. Un matrimonio, poi un divorzio, poi un rincorrersi di dubbi,
mancanze, rancori. Poi la vita che riprende colore con nuovi amori, nuove promesse e
rinnovati “per sempre”. Poi, forse, un riavvicinamento, perché come dicono i saggi, talvolta
bisogna perdersi per ritrovarsi. La forza di questo testo, che ha registrato per anni il tutto
esaurito in Francia ed ha ottenuto grande successo anche in Italia, è l’originalità della
struttura, sembra ispirato a “Le Sedie” di Ionesco, in cui gli attori interagiscono con decine di
altri personaggi invisibili ma reali, creando sublimi siparietti. I dialoghi ficcanti, divertenti,
intrisi di grande ironia, danno un ritmo musicale al racconto e ci si ritrova a ridere
dell’amore, a ridere di noi stessi, ma soprattutto ci si ritrova con la voglia di innamorarsi
ancora, perché l’amore… non c’è storia, ti acchiappa, ti stordisce e vince sempre.

23 ottobre – 4 novembre 2018
RESTIAMO AMICI LO DICI A TUA SORELLA
di Massimiliano Bruno e Sergio Zecca
con: Alessandro Frittella, Giancarlo Porcari e Tiko Rossi Vairo
regia: Sergio Zecca
Due famosi scrittori di romanzi gialli sono alle prese con l’ennesimo best-seller da scrivere in
tempi strettissimi, braccati da un Editore psicopatico e da un invadente Addetto-Stampa.
Cosa potrebbe mai capitare se alla vigilia di questo nuovo lavoro, per uno strano scherzo del
destino, i due intraprendenti letterati venissero, inspiegabilmente, lasciati dalle rispettive
compagne? La commedia analizza l’argomento “abbandono”, fornendo un pacchetto di
consigli utili (?!) per vivere con spensierata filosofia maschile, la fine di un amore.
Riusciranno i nostri eroi a finire il loro giallo? Oppure quello che stanno vivendo diventerà un
giallo con molti più colpi di scena? Lo scopriremo solo nel finale, come in ogni giallo che si
rispetti!

6 – 18 novembre 2018
Beatrice Fazi e Patrizio Cigliano
A CUORE APERTO
scritto e diretto da Patrizio Cigliano
Una vicenda senza tempo, senza luogo, senza convenzioni: la storia d’amore di tutti, con le
turbolenze, i dolori e i sorrisi di chi si ama intensamente e con passione. Due anziani
coniugi, nelle fattezze di due giovani per conservare i colori di un’ambientazione senza
tempo, si confrontano ricordando gli anni vissuti insieme. In uno sguardo di 2 minuti (dilatati
in un’ora e 20 di spettacolo) i due si incontrano forse per l’ultima volta, e da questo incontro
scaturisce un fiume in piena di ricordi. E della loro avanzata età, resta traccia solo nelle voci
registrate da Arnoldo Foà e Maria Rosaria Omaggio in due memorabili “camei” vocali. Un
testo evocativo, poetico in cui la vera, orgogliosa trasgressione è proprio il suo non essere
trasgressivo e il suo ricorrere con godimento (anche attoriale) a un linguaggio non
quotidiano, non aggressivo, bensì ricercato, colto, letterario, poetico, che pesca nel cuore
dello spettatore.

20 novembre – 16 dicembre 2018
Michele La Ginestra e Massimo Wertmuller
COME CRISTO COMANDA
di Michele La Ginestra
e con: Ilaria Nestovito
regia: Roberto Marafante
Torna, a grandissima richiesta, lo spettacolo record di incassi, di presenze e di gradimento
della scorsa stagione. Anno 33 d. c., Palestina. È notte: due uomini, vestiti con tuniche e
mantelli, sono seduti in una sorta di bivacco in mezzo al deserto, un luogo che rappresenta
la solitudine e l’isolamento dal resto del mondo. Parlano sommessamente per non essere
scoperti, con la paura di essere stati seguiti da qualcuno; si capisce che sono in fuga, ma
nonostante la situazione, cercano di mascherare la propria ansia, parlando delle cose di
tutti i giorni, (il mangiare, il lavoro, il rapporto con l’altro sesso) in modo scanzonato e
divertito. Dai dialoghi pian piano si intuisce che sono due soldati romani, ma non due
qualsiasi: uno, Cassio, è il centurione alla guida dei legionari al momento della crocifissione
di Gesù sul Golgota; l’altro è Stefano, un suo soldato, quello che diede da bere a Cristo,
acqua e aceto. L’evento che sconvolgerà l’umanità ha stravolto, inconsapevolmente, anche
le loro vite; i due non potranno fare a meno di confrontarsi, animatamente, alla ricerca di
alcune risposte…ma non tutto, nella vita, si può spiegare con l’esperienza e la logica! Ci
sono delle emozioni, che vanno al di là dei cinque sensi, per spiegare le quali è necessario
abbandonarsi all’ascolto… e forse, solo allora, si riuscirà a sentire risuonare “una musica
melodiosa”.

18 dicembre 2018 – 13 gennaio 2019
Marco Zadra e Sergio Zecca
PIGIAMA PER SEI
di Marc Camoletti
con: Francesca Milani e Francesca Baragli
regia: Marco Zadra
Marco Zadra e Sergio Zecca, due paladini del Teatro 7, si cimentano in un classico delle
commedie degli equivoci, regalandoci un irresistibile marchingegno da risata. Una coppia,
Jacqueline e Bernard, invita in villa un amico di lui, Robert, che è anche l’amante segreto di
Jacqueline. Ma l’invito nasconde un altro tranello: Bernard, il tradito è a sua volta traditore
ed ha invitato la sua amante, Brigitte, con l’intenzione di spacciarla come la ragazza di
Robert. In questa girandola di ruoli si inserisce anche una cameriera ad ore, ingaggiata per
telefono all’ultimo momento. Equivoci, gag, vendette e colpi di scena, deridono i vizi della
piccola borghesia, in un vortice di scambi di ruolo che sembra non avere mai fine

15 gennaio – 10 febbraio 2019
Federica Cifola, Beatrice Fazi e Giulia Ricciardi
STREMATE – ULTIMO ATTO
di Giulia Ricciardi
e con: Ludovica Di Donato
regia: Michele La Ginestra
Siamo tutti un po’ curiosi di sapere come andrà a finire. Tutti noi vorremmo sapere che ne
sarà delle nostre esistenze quando scriveremo l’ultimo capitolo. E se il capitolo riguarda “le
stremate”… queste saranno stremate fino alla fine? Immaginiamole agée, canute, stanche
e con una vita alle spalle: si rassegneranno all’idea che prima o poi, si scende dalla giostra?
Saranno ancora amiche? E soprattutto come gestiranno questa loro amicizia “ad una certa
età”? Elvira, Marisa e Mirella saranno ancora insieme in una sorta di “Residenza per
signore” gestita da un’energica, giovane (troppo giovane) direttrice. Tre simpatiche
vecchiette… che non ne vogliono sapere di invecchiare e quando sembrerà di giungere alla
parola fine, inevitabilmente ci sarà un colpo di scena. E’ l’ultimo atto, dunque. Ma sarà
davvero la fine?

12 febbraio – 3 marzo 2019
SE DEVI DIRE UNA BUGIA… È MEGLIO DIRLA GROSSA
di Ray Cooney
con: Matteo Vacca, Marco Morandi, Maurizio Di Carmine, Morgana Giovannetti, Ketty Roselli,
Valeria Sandulli, Giancarlo Porcari
regia: Matteo Vacca
Uno spettacolo divertentissimo rappresentato in tutto il mondo e vincitore del prestigioso
Premio Lawrence Olivier come miglior commedia dell’anno a Londra. Invece di presenziare
al Consiglio dei Ministri, l’On. De Mitri, Ministro del Governo in carica, sta per passare la
notte con la sua amante, l’ufficio stampa dell’opposizione, all’interno della bellissima suite
648 dell’Hotel Palace. Purtroppo niente andrà come previsto. Un cadavere appare dietro la
grande finestra e il personale dell’albergo è pericolosamente curiosi. Lo scandalo sta per
scoppiare … ma fortunatamente l’Onorevole De Mitri può contare sul suo fedele portaborse,
Mario Girini, che con tutte le sue forze si troverà , suo malgrado,ad affrontare situazioni
incredibili ed esilaranti, tali da far sbellicare dalle risate gli spettatori. É tutto un susseguirsi
di bugie, gags, equivoci, tradimenti, bisticci mai volgari, che mettono a fuoco le diverse
ipocrisie dei nostri tempi, il tutto senza dimenticare le pungenti battute ironiche indirizzate
a fatti e politici nostrani, di recente memoria. Si ride dalla prima all’ultima scena per
divertirsi fino alle lacrime

5 – 24 marzo 2019
AGO, BIANCA E… UNO E BASTA
di Adriano Bennicelli e Michele La Ginestra
con: Andrea Perrozzi, Alessandro Salvatori e Ketty Roselli
regia: Michele La Ginestra
Torna dopo 10 anni, uno degli spettacoli più rappresentati nei cartelloni teatrali romani!
Ago e Bianca, un uomo e una donna, il loro incontro e poi…il Testosterone, con il suo fare
invadente, quanto influenza la nostra vita?…e poi? Dei piccoli esserini, che nulla sanno del
proprio presente, figuriamoci del futuro; parlano, litigano, giocano, quando, per caso,
scoprono che la realtà è ben diversa da quella che hanno immaginato fino a quel momento!
Riusciranno degli stupidi spermatozoi ad organizzarsi per cambiare il corso delle cose? Uno
spettacolo molto divertente, mai volgare, con spunti di riflessione, messo in scena da tre
protagonisti, ormai entrati nel cuore degli spettatori del Sette, accompagnati da altri 5
giovani attori! Da non perdere

26 – 31 marzo 2019
NOI, I RAGAZZI DELLO ZIO DI BERLINO
con la Compagnia Diciannoveeventi
con la partecipazione straordinaria di Luis Molteni
Uno zio che confonde il presente con il passato: cinque nipoti, badanti improvvisati; una
casa ingombra di cimeli del periodo in cui Berlino era divisa dal muro (1961-1989). Le
divisioni di oggi, quelle di ieri, le contraddizioni della giovinezza, il monito della memoria.

2 – 18 aprile 2019
Gabriele Pignotta
TOILET
una storia scritta e interpretata da Gabriele Pignotta
Un uomo guida distratto da una telefonata di lavoro. Deve andare al bagno, si ferma in una
piccola area di servizio di una strada secondaria di provincia. Sempre al telefono, non
memorizza dove si trova esattamente. Entra in bagno fa quello che deve fare ma quando va
per uscire la porta non si apre. È uno scherzo? No,la porta non si apre, nessuno sembra
esserci li fuori e nessuno sa dove si trova…

30 aprile – 19 maggio 2019
Massimo Wertmuller e Rodolfo Laganà
AMICI PER LA PELLE
scritto e diretto da Stefano Reali
All’alba del 5 giugno del 1944, Tazio e Otello, due cinquantenni imboscatisi per
tutto il periodo dell’occupazione nazista, rimangono intrappolati sulle mine che i
tedeschi in fuga hanno disseminato sul ponte di ferro sull’Aniene. I due amici non
possono muoversi, altrimenti saltano per aria insieme a tutto il ponte. In questa
costrizione all’immobilità, i due confliggono in un crescendo tragicomico di accuse
reciproche. E quando si rendono conto che nessuno potrà salvarli, dovranno
prendere una dolorosa decisione, sapendo che nessuno saprebbe mai nulla del
loro gesto eroico…

pubblicato da redazione – webstampa24@gmail.com